Fito Epa

20,00

Descrizione prodotto

Confezione da 90 capsule

Il fegato è un organo fondamentale per il nostro organismo. In molte tradizioni mediche veniva considerato il vero e proprio centro, che regolava in maniera armonica il funzionamento di tutti gli altri organi. Di fatto esso è coinvolto in alcune funzioni essenziali per la sopravvivenza di un individuo. Dal fegato dipende la produzione dell’energia di cui l’organismo ha bisogno e la distribuzione dei liquidi all’interno del corpo. Dal fegato dipende l’espulsione di sostanze tossiche. L’inefficienza di qualsiasi di queste funzioni compromette in maniera seria la nostra salute. Particolare attenzione ha sempre suscitato la funzione disintossicante del fegato. Fito epa è un prodotto frutto delle più avanzate ricerche nel settore dei prodotti naturali. La sua efficacia si basa sulla sinergia tra le differenti componenti naturali presenti in esso. Si tratta di una miscela di carciofo, schisandra, tarassaco e phyllantus. Ricordiamo che un fegato depurato tiene alla larga problemi di colesterolo, di glicemia e di carattere cardiologico. Si tratta di un rimedio naturale utile in casi di insufficienza epatica, ritenzione idrica, cellulite, problematiche della pelle, iperuricemia, gotta, fegato ingrossato, problemi gastro-intestinali.

CARCIOFO

Questa pianta è un ottimo epato protettore. Favorisce la produzione e la fluidità della bile, ed è utilissimo per aiutare il fegato indebolito o troppo intossicato. Come stimolante epatico migliora il metabolismo dei lipidi e quindi aiuta a contenere il colesterolo e i trigliceridi. Si tratta di un buon diuretico e, stimolando fegato e reni, favorisce il processo di depurazione dell’organismo. Di riflesso migliora la pelle, soprattutto quella acneica e/o giallastra.

SCHISANDRA

La schisandra è una delle più importanti piante da sempre utilizzate nel trattamento dei disturbi epatici. Possiede un effetto protettivo rispetto a moltissime sostanze tossiche. Inoltre questa antica pianta possiede una potente azione antiossidante che dà beneficio a tutto il metabolismo delle cellule epatiche. Ricordiamo che la schisandra ha la capacità di regolare il ph gastrico, facilmente alterabile nei momenti di tensione, e di tonificare il fegato, con benefici nei confronti del sistema immunitario.

TARASSACO

Il tarassaco è conosciuto per la sua azione disintossicante, infatti è definita la pianta della depurazione. Infatti esso stimola il fegato, i reni e l’intestino, cioè tutti i principali organi di espulsione dell’organismo. Il tarassaco favorisce la produzione di saliva, succhi gastrici, bile e succhi pancreatici. L’azione diuretica della pianta aumenta la quantità di urina e l’espulsione degli acidi urici.

PHYLLANTHUS

Il Phyllanthus è una delle piante medicinali più famose nel trattamento delle malattie epatiche. Il fatto che sia stata sempre impiegata in tutte le medicine tradizionali (in India, in Cina, in Africa e in America Latina) è dimostrazione della sua efficacia e della sua sicurezza. Si tratta di un diuretico utilissimo per il funzionamento del fegato, della cistifellea. Ottimo rimedio per contrastare i calcoli renali.